Forum Suzuki Sport

Notifiche
Cancella tutti

Guida insonorizzazione vano baule (Riduzione rimbombo in abitacolo)  

 

Pase96
(@pase96)
Nuovo utente
Registrato: 2 anni fa
Post: 1
28/05/2019 11:55 pm  

Ciao a tutti! Inauguro la mia presenza sul Forum con questa piccola guida che può tornare utile.

PREMESSA: E' indirizzata principalmente a chi ha sostituito l'impianto di scarico con un aftermarket.

Nel mio caso, ho sostituito il centrale e terminale rispettivamente con il centrale diretto Inoxcar (TCSWL.01) e terminale silenziato omologato (SUSW.04.102) sempre inoxcar. Soluzione dall'ottimo rapporto qualità/prezzo che però ha introdotto una problematica non indifferente, il rimbombo in abitacolo. 

All'inizio ho pensato solo al grande cambiamento apportato alla nostra piccola Suzuki, ma al primo tratto autostradale ai 130 km/h mi sono reso conto di non poter reggere un tale rimbombo. Già dopo pochi chilometri ho percepito che il rumore assordante proveniva dal posteriore dell'auto, è bastato sollevare il pannello rigido in tessuto che copre il vano ruotino per scoprirne la causa. 

Vano baule:

 

Visto il centrale diretto , tutta la pressione dello scarico si sfoga sull'unico silenziatore del terminale e le sue curvature prima dei finalini, creando risonanze e di conseguenza rimbombo sulle superfici metalliche subito sopra (Baule). 

Senza voler rinunciare al Sound guadagnato, ho provveduto ad acquistare un prodotto che potesse fare al caso mio: Reckhorn ABX-tra

Si tratta di un rotolo di materiale anti rombo specifico per questo caso, viene venduto al momento della guida a 60€ (dalle Amazzoni) per 2,5 mq di rotolo, più che sufficienti per il lavoro. l'obiettivo è quello di irrigidire il vano baule cercando di eliminare o almeno attutire le vibrazioni.

Prima Fase:

Attrezziamoci di guanti anti taglio e buone forbici da lamiera, ho tagliato porzioni di materiale tali da coprire sezioni di baule, partendo dai bordi dell'alloggiamento ruotino. Attenzione alla flessibilità del materiale, dovrete fare molta pressione per far si che il collante prenda bene le sagome delle (purtroppo molte) nervature che il vano presenta. altro consiglio è quello di "accavallare" almeno 1-2 cm di sezioni di materiale le une con le altre, per far si che il risultato sia ancora più solido. Aiutatevi con una mazzetta dalla testa in plastica per applicare con più forza il materiale. 

Dopo esservi destreggiati in tagli geometrici per ricoprire tutta la superficie , dovreste ottenere un risultato simile:

Lavoro finito:

 

Conclusioni: La situazione è senz'altro migliorata, non c'è paragone con il frastuono che c'era in precedenza. a determinati numero di giri del motore si creava una risonanza folle tale da farmi quasi rimpiangere la modifica dello scarico. con una spesa minima , nonostante lo scarico violento, sono riuscito a rendere l'abitacolo "abitabile" (scusate il gioco di parole) anche ad alte velocità. Certo... non aspettatevi un viaggio in Prima classe, ma se avete una Swift Sport di certo non è quello che state cercando! Buon lavoro.

Questa discussione è stata modificata 2 anni fa da Pase96
Questa discussione è stata modificata 2 anni fa da Gianluca

Quota
Redazione Suzuki Sport
(@redazione-suzuki-sport)
Utente
Registrato: 2 anni fa
Post: 33
29/05/2019 9:52 am  

Complimenti @Pase96 per il lavoro che hai svolto sulla tua Swift Sport ZC33S e per la dettagliatissima guida che hai deciso di realizzare e pubblicare... veramente un ottimo lavoro.

Non avevamo dubbi ma ci teniamo a scriverlo... gli utenti di questa community sono eccezionali!! GRAZIE

Vogliamo completare l'informazione indicandovi che questo è il link di amazon dove acquistare la pellicola Reckhorn utilizzata da Pase96


RispondiQuota
xsnipah
(@xsnipah)
Nuovo utente
Registrato: 2 anni fa
Post: 4
29/05/2019 5:45 pm  

Ciao Pase96, Complimenti per la guida! Mi servira' utile visto che volevo montare stesso centrale Link rimosso A tal proposito, hai qualche video/audio dove si sente come suona? Sono curioso e devo decidere se il gioco vale la candela 🙂 Grazie

 


RispondiQuota
Condividi: